News

Sono obbligato ad avere il codice LEI?

codice LEI

Dal 3 gennaio 2018, le imprese (ditte individuali, società di persone, società di capitali) sono obbligate a richiedere il codice LEI (Legal Entity Identifier) per porre in essere operazioni in strumenti finanziari.

A titolo di esempio non esaustivo, per strumenti finanziari si intendono le operazioni di compravendita di azioni, obbligazioni, opzioni, derivati, swap. Rientrano in tale campo anche i mutui con strumenti finanziari sottostanti o altre operazioni con strumenti finanziari sottostanti.

Sono invece escluse dalla richiesta del codice LEI, le imprese che non hanno in essere operazioni in strumenti finanziari o le imprese che al momento hanno in essere solo operazioni in fondi comuni, Sicav e contratti assicurativi.

Il codice LEI è simile ad un codice fiscale, riconosciuto a livello internazionale, composto da 20 caratteri alfanumerici.

Esso viene utilizzato dalle banche per poter dar seguito agli obblighi di segnalazione di tutte le movimentazioni di tipo finanziario della propria clientela imposti dall’Autorità di Vigilanza Europea. In mancanza del LEI, le banche non potranno adempiere ai propri obblighi e pertanto non potranno eseguire gli ordini di compravendita provenienti dalla clientela.

Come faccio la richiesta?

InfoCamere Spa è l’unico Ente italiano autorizzato al rilascio del codice LEI.

La richiesta di assegnazione del codice può avvenire solo Online collegandosi attraverso il portale www.LEI-Italy.infocamere.it.

Una volta entrati, cliccare su Richiedi il tuo codice e seguire la procedura guidata inserendo i dati richiesti nelle varie schermate.

Per il rilascio del codice LEI, InfoCamere SPA richiede il pagamento di 122 euro iva inclusa ed avrà validità un anno. L’eventuale rinnovo avrà un costo di 85,40 euro iva inclusa.

Il pagamento può essere effettuato con carta di credito o con MAV.

La consegna del codice LEI e della fattura relativa al costo sostenuto avverrà attraverso posta elettronica certificata (PEC).

Lo Studio Cortini & Rizzo rimane a disposizione per eventuali chiarimenti e per assistenza nella fase di richiesta.

Condividi:

Altri articoli

BONUS TRASPORTI

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha lanciato nei giorni scorsi la campagna informativa sul “Bonus trasporti”, l’agevolazione per acquistare un abbonamento mensile,

AL VIA LE DOMANDE AI BANDI DISEGNI+

È imminente l’apertura degli sportelli per l’edizione 2022 dei bandi Brevetti+, Disegni+ e Marchi+, destinati al finanziamento di progetti di valorizzazione delle privative industriali, a

AL VIA LE DOMANDE AI BANDI MARCHI+

È imminente l’apertura degli sportelli per l’edizione 2022 dei bandi Brevetti+, Disegni+ e Marchi+, destinati al finanziamento di progetti di valorizzazione delle privative industriali, afavore