News

Omaggi natalizi

In occasione delle festività natalizie si ripropone, in forma schematica, il trattamento fiscale relativo agli omaggi.

 

Tipo di omaggio

Destinatario dell’omaggio Importo dell’omaggio Imposte dirette (Ires e Irpef) Detrazione Iva su acquisto

Regime della cessione omaggio

Beni non rientranti nell’attività propria Clienti Di costo unitario non superiore a 50,00 euro Omaggi per clienti Detraibile l’Iva sull’acquisto All’atto della consegna non si emette fattura
Di costo unitario superiore a 50,00 euro Spese di rappresentanza Non detraibile l’Iva sull’acquisto
Dipendenti Di qualsiasi importo Spese per omaggi ai dipendenti Non detraibile l’Iva sull’acquisto All’atto della consegna non si emette fattura
Beni rientranti nell’attività propria Clienti e dipendenti Di qualsiasi importo No spese di rappresentanza (merci c/acquisti) Detraibile l’Iva sull’acquisto All’atto della cessione si emette fattura con Iva (con o senza rivalsa Iva)
Spese di rappresentanza (fornitura destinata a omaggi) Detrazione solo per i beni di costo unitario non superiore a 50,00 euro All’atto della cessione non si emette fattura

 

Le spese di rappresentanza sono deducibili nella misura massima (Test sui ricavi) indicata nella seguente tabella:

 

 Fino al 2015  Dal 2016  Ricavi e proventi della gestione caratteristica
 1,30%  1,50%  Fino a 10 milioni di euro
 0,50%  0,60%  Parte eccedente 10 milioni di euro e fino a 50 milioni
 0,10%  0,40%  Parte eccedente 50 milioni di euro

 

Precisazioni ed esempi

  • Beni che rientrano nell’attività propria: si tratta ad esempio di:
    • una agenda regalata da un negozio di cancelleria,
    • una lampada regalata da un commerciante di prodotti per illuminazione,
    • una bottiglia di vino regalata da un bar, ecc.
  • Beni che non rientrano nell’attività propria: è il caso ad esempio di:
    • un panettone regalato da una impresa che esercita il commercio di mobili d’arredamento,
    • un’agenda regalata da un agente di commercio, ecc.
  • Clienti: sono considerati clienti ai fini della disciplina degli omaggi:
    • i clienti effettivi o potenziali e
    • i dipendenti di clienti.
  • Confezioni di beni: qualora l’omaggio sia rappresentato da più beni costituenti una confezione unica, occorre considerare il costo dell’intera confezione, anziché quello dei singoli componenti. Se pertanto il costo della confezione eccede l’importo di euro 50,00, l’Iva riferita a tale acquisto è indetraibile, ancorché il costo dei singoli beni costituenti la confezione sia inferiore a tale limite.
  • Documenti da emettere: la cessione gratuita di beni non rientranti nell’oggetto dell’attività è un’operazione esclusa da Iva ex art. 2, comma 2 DPR 633/72. All’atto della consegna dell’omaggio non è quindi necessario emettere alcun documento fiscale (fattura, ricevuta, ecc). Tuttavia è opportuno emettere un DDT (con causale omaggio) allo scopo di identificare il destinatario, per provare l’inerenza della spesa con l’attività aziendale e, infine, per scaricare tali beni dal magazzino.
  • Rivalsa Iva: l’Iva sugli omaggi, per la quale non è stata esercitata la rivalsa, rappresenta per il cedente un costo non deducibile.

Il buffet o la cena di Natale

Nella pratica accade spesso che l’impresa organizzi il buffet ovvero la cena di Natale per lo scambio degli auguri. Al fine di determinare il trattamento Iva e reddituale di tale operazione va innanzitutto considerato il fatto che si è nell’ambito delle prestazioni gratuite di servizi (somministrazione di alimenti e bevande) e non in quello della cessione di beni gratuita.

Le spese per feste e ricevimenti organizzati in occasione di ricorrenze aziendali o festività religiose o nazionali sono da considerarsi spese di rappresentanza.

 

Partecipanti al banchetto

Iva Imposte dirette (Ires e Irpef)

Deducibilità Irap

Esclusivamente dipendenti dell’impresa

Indetraibile Doppio limite:

  • 75% della spesa
  • Test sui ricavi

Deducibile per soggetti con calcolo Irap sul bilancio;

Indeducibile per soggetti con calcolo Irap con metodo fiscale

Soggetti terzi (clienti, istituzioni, ecc.)

 

Condividi:

Altri articoli

BONUS TRASPORTI

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha lanciato nei giorni scorsi la campagna informativa sul “Bonus trasporti”, l’agevolazione per acquistare un abbonamento mensile,

AL VIA LE DOMANDE AI BANDI DISEGNI+

È imminente l’apertura degli sportelli per l’edizione 2022 dei bandi Brevetti+, Disegni+ e Marchi+, destinati al finanziamento di progetti di valorizzazione delle privative industriali, a

AL VIA LE DOMANDE AI BANDI MARCHI+

È imminente l’apertura degli sportelli per l’edizione 2022 dei bandi Brevetti+, Disegni+ e Marchi+, destinati al finanziamento di progetti di valorizzazione delle privative industriali, afavore