News

Tutti i bonus sui mobili e sugli elettrodomestici

La legge di stabilità 2016 ha confermato anche per quest’anno il bonus sull’acquisto di mobili e elettrodomestici e istituito una nuova agevolazione per l’acquisto di mobili per le giovani coppie.

Bonus “mobili ed elettrodomestici”

È confermata la proroga della detrazione IRPEF del 50% su una spesa massima di 10.000 euro (per singola unità immobiliare), riconosciuta ai soggetti che sostengono spese per l’acquisto di mobili e/o grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per i forni) finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio per il quale si fruisce della detrazione IRPEF. La detrazione è ripartita in 10 quote annuali di pari importo. Le spese detraibili sono quelle sostenute fino al 31.12.2016.

Le condizioni per avere la detrazione sono:

  • realizzare una ristrutturazione edilizia (oppure manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ricostruzione o rispristino di un immobile danneggiato da eventi calamitosi, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare che entro 6 mesi dal termine dei lavori vendono o assegnano l’immobile) su singole unità immobiliari residenziali;
  • realizzare un intervento di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su parti comuni di edifici residenziali;
  • acquistare i mobili in data successiva all’inizio lavori di ristrutturazione;
  • pagare con bonifico bancario o postale (utilizzando la causale relativa ai bonifici relativi ai lavori di ristrutturazione), carte di credito o carte di debito. Non è possibile utilizzare altri messi (es. contante o assegni).

Gli interventi di manutenzione ordinaria su singoli appartamenti non danno diritto al bonus.

Esempi:

  • mobili: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi, apparecchi di illuminazione, ecc. Sono esclusi gli acquisti di porte, pavimenti (es: parquet), tende e tendaggi e altri complementi di arredo.
  • elettrodomestici di classe energetica non interiore alla A+ (A per i forni): frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, forni a microonde, piastre riscaldanti elettriche, apparecchi di riscaldamento, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.

Tra le spese detraibili sono comprese anche quelle di trasporto e montaggio dei beni acquistati.

Bonus “mobili giovani coppie”

Questa nuova detrazione è:

  • riservata alle giovani coppie: coniugi ovvero conviventi more uxorio:
    • che costituiscono nucleo familiare da almeno 3 anni;
    • in cui almeno uno dei 2 non abbia superato i 35 anni di età;
    • acquirenti di un’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale (la norma non precisa i termini temporali relativi all’acquisto);
  • pari al 50%, su una spesa massima di 16.000 euro, per l’acquisto di mobili destinati all’arredo dell’abitazione.

Detta spesa deve essere sostenuta dall’1.1 al 31.12.2016 e la detrazione va ripartita in 10 quote annuali.
Tale detrazione non è cumulabile né con la detrazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio né con il bonus “mobili ed elettrodomestici”

Condividi:

Altri articoli

BONUS TRASPORTI

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha lanciato nei giorni scorsi la campagna informativa sul “Bonus trasporti”, l’agevolazione per acquistare un abbonamento mensile,

AL VIA LE DOMANDE AI BANDI DISEGNI+

È imminente l’apertura degli sportelli per l’edizione 2022 dei bandi Brevetti+, Disegni+ e Marchi+, destinati al finanziamento di progetti di valorizzazione delle privative industriali, a

AL VIA LE DOMANDE AI BANDI MARCHI+

È imminente l’apertura degli sportelli per l’edizione 2022 dei bandi Brevetti+, Disegni+ e Marchi+, destinati al finanziamento di progetti di valorizzazione delle privative industriali, afavore