Novembre 2021 - Studio Cortini & Rizzo
Viewing posts from: November 2021

ROTTAMAZIONE-TER COME CHIEDERE I BOLLETTINI

Me ne in...Fisco del Business | 0 comments | by Jessica Bellorio

Agenzia delle Entrate-Riscossione ha predisposto un nuovo servizio che permette di chiedere e scaricare direttamente on-line i bollettini delle rate della “Rottamazione-ter”. Per utilizzare il servizio, disponibile senza necessità di pin e password nelle pagine del sito dell’Agenzia dedicate alla “Rottamazione-ter” e al “Saldo e stralcio”, è sufficiente inserire il proprio codice fiscale e la documentazione prevista per il riconoscimento e si riceverà copia della comunicazione con gli ulteriori bollettini all’indirizzo e-mail indicato, mentre nell’area riservata del medesimo sito, a cui si accede con le credenziali Spid, Cie e Cns, è possibile scaricarli direttamente.

Lo ha reso noto la stessa Agenzia con un comunicato pubblicato sul proprio sito.

Si ricorda peraltro che nelle scorse settimane Agenzia delle Entrate-Riscossione ha inviato ai contribuenti interessati i moduli da utilizzare per il versamento dall’undicesima rata in poi della “Rottamazione-ter” nella tradizionale forma cartacea.

L’Agenzia ha inoltre comunicato che, a seguito dell’effettivo annullamento dei carichi di importo inferiore a 5 mila euro previsto dal decreto “Sostegni” (art. 4 D.L. n. 41/2021), effettuato entro il 31 ottobre 2021, è stato aggiornato anche il servizio “Verifica Stralcio”. Con l’utilizzo di tale servizio, anch’esso disponibile in area pubblica del sito internet di Agenzia delle entrate-Riscossione, è ora possibile sapere se i carichi contenuti nel proprio piano di definizione agevolata sono stati effettivamente annullati oppure esclusi dall’annullamento. Nel primo caso, laddove venga riscontrata la presenza di carichi annullati, con lo stesso servizio è possibile chiedere l’invio dei bollettini da utilizzare per il pagamento al netto dei debiti oggetto di annullamento.

read more

SPLIT PAYMENT: PUBBLICATI GLI ELENCHI 2022

Me ne in...Fisco del Business | 0 comments | by Jessica Bellorio

Sono disponibili sul sito del Dipartimento delle Finanze, nella sezione dedicata, gli elenchi validi per l’anno 2022 dei soggetti tenuti all’applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti di cui all’art. 17-ter, comma 1-bis, del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, il cosiddetto “split payment”, pubblicati ai sensi del D.M. 9 gennaio 2018.

Gli elenchi sono aggiornati al mese di ottobre 2021 e riguardano:

  • le società controllate di fatto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri (art. 2359, comma 1, n. 2 c.c.);
  • gli enti o le società controllate dalle Amministrazioni Centrali;
  • gli enti o le società controllate dalle Amministrazioni Locali;
  • gli enti o le società controllate dagli Enti Nazionali di Previdenza e Assistenza;
  • gli enti, le fondazioni o le società partecipate per una percentuale complessiva del capitale non inferiore al 70%, dalle Amministrazioni Pubbliche;
  • le società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa italiana.

Non sono invece incluse le Amministrazioni pubbliche comunque tenute all’applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti per le quali è possibile fare riferimento all’elenco (c.d. elenco IPA) pubblicato sul sito dell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni.

Si ricorda che l’elenco è pubblicato, a cura del Dipartimento delle finanze, entro il 20 ottobre di ciascun anno con effetti a valere per l’anno successivo; l’aggiornamento avviene in via continuativa nel corso dell’anno ed è possibile effettuare la ricerca delle fondazioni, degli enti o delle società presenti negli elenchi tramite codice fiscale.

I soggetti interessati, con eccezione per le società quotate nell’indice FTSE MIB, possono segnalare al Dipartimento delle Finanze eventuali mancate o errate inclusioni negli elenchi ai fini del loro aggiornamento, esclusivamente mediante l’apposito modulo di richiesta e fornendo idonea documentazione a supporto dell’istanza presentata. È obbligatorio allegare la visura camerale.

read more

E-MAIL TRUFFA SU PAGAMENTI FISCALI IN SOSPESO

Me ne in...Fisco del Business | 0 comments | by Jessica Bellorio

Con Comunicato Stampa, l’Agenzia delle Entrate ha segnalato la circolazione la circolazione di una campagna di phishing tramite false comunicazioni a nome del direttore dell’Agenzia Entrate, che tentano di convincere il destinatario ad aprire allegati malevoli comunicando non precisati pagamenti fiscali in sospeso. Le comunicazioni, inviate da un indirizzo di posta elettronica apparentemente riconducibile dall’Agenzia Entrate e con la firma del direttore, invitano i destinatari a recarsi presso “la banca o un ufficio fiscale” portando con sé la stampa di un file allegato.

Si tratta di e-mail non inviate dall’Amministrazione finanziaria e la raccomandazione dell’Agenzia, che non invia mai questo tipo di comunicazioni, è di cestinare l’e-mail nel caso fosse stata ricevuta, senza aprire alcun allegato.

In caso di dubbi è possibile consultare la sezione “Focus sul phishing” disponibile sul sito istituzionale delle Entrate, dove periodicamente vengono riportati gli avvisi relativi alle ultime e-mail-truffa in circolazione. Inoltre, è sempre possibile contattare il call center al numero 800.909696 per chiedere conferma dell’effettivo invio da parte dell’Agenzia della e-mail ricevuta.

read more

DECRETO FISCALE: NUOVI TERMINI DI PAGAMENTO DI CARTELLE E RATEIZZAZIONI

Me ne in...Fisco del Business | 0 comments | by Jessica Bellorio

Il Decreto fiscale, fra le altre disposizioni, ha previsto nuovi termini per il pagamento di cartelle e rateizzazioni. Di seguito le principali misure.

Estensione del termine di pagamento per le cartelle notificate nel periodo dal 1° settembre 2021 al 31 dicembre 2021

Per le cartelle notificate dal 1° settembre al 31 dicembre 2021, viene prolungato fino a 150 giorni dalla notifica (rispetto ai 60 giorni ordinariamente previsti), il termine per il relativo pagamento senza applicazione di interessi di mora. Prima di tale termine l’Agente della riscossione non potrà dare corso all’attività di recupero del debito iscritto a ruolo.

Nuovi termini di decadenza per le rateizzazioni in essere all’inizio della sospensione Covid-19

Per le rateizzazioni in essere all’8 marzo 2020 (per i soggetti con residenza, sede legale o la sede operativa nei Comuni della cosiddetta “zona rossa” – allegato 1 del D.P.C.M. 1° marzo 2020 – la sospensione decorre dal 21 febbraio 2020), cioè prima dell’inizio del periodo di sospensione della riscossione conseguente all’emergenza epidemiologica Covid-19, è prevista l’estensione da 10 a 18 del numero di rate che, se non pagate, determinano la decadenza della dilazione concessa.

Per le rateizzazioni concesse dopo l’8 marzo 2020 (per i soggetti con residenza, sede legale o la sede operativa nei comuni della cosiddetta “zona rossa” – allegato 1 del D.P.C.M. 1° marzo 2020 – la sospensione decorre dal 21 febbraio 2020) e richieste fino al 31 dicembre 2021, la decadenza si concretizza al mancato pagamento di 10 rate.

read more

DECRETO FISCALE: NUOVI TERMINI DI PAGAMENTO PER LE RATE DELLA DEFINIZIONE AGEVOLATA

Me ne in...Fisco del Business | 0 comments | by Jessica Bellorio

Il Decreto fiscale ha previsto che le rate non versate della Definizione agevolata (“Rottamazione-ter” e “Saldo e stralcio”), riferite alle scadenze del 2020, potranno essere corrisposte, in unica soluzione, entro il 30 novembre insieme a quelle previste in scadenza nel 2021.

Quindi, entro il 30 novembre 2021 dovranno essere corrisposte integralmente:

  • le rate della “Rottamazione-ter” e della “Definizione agevolata delle risorse UE” scadute il 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio, 30 novembre del 2020 e 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio, 30 novembre del 2021;
  • le rate del “Saldo e stralcio” scadute il 31 marzo, 31 luglio del 2020 e 31 marzo, 31 luglio del 2021.

Per il pagamento entro questo nuovo termine sono ammessi i cinque giorni di tolleranza di cui all’art. 3, comma 14-bis, del DL n. 119 del 2018. Pertanto, il pagamento potrà essere effettuato entro lunedì 6 dicembre 2021

read more

Iscriviti alla newsletter

* campi obbligatori
A quale newsletter vuoi iscriverti?